Questa Supercoppa qua

​Non è Manchester, è Doha.

Non è Shevchenko, è un croato coi brufoli di nome Mario.
Non è Paolo Maldini, è Ignazio Abate.
Non è la Champions League, è la Supercoppa italiana.
E anch’io non ho ventidue anni.
E la nonna Ivana non salta in cortile come impazzita.
Era lei che a ogni trofeo mi diceva sempre “Ricordati che io li ho visti in serie B e quando vincevano ero contenta uguale”. E me lo diceva coi lucciconi. Me lo diceva dentro.
Eccolo lì il punto. Eccolo il nocciolo che in pochi colgono: gioire stasera non è accontentarsi. Gioire stasera è gioire e basta. Tanto quanto si faceva per le Champions League.
Perché questa È una Champions. La Champions di questo Milan qua. La Champions di questi anni qua.
Di questi ragazzini qua che si commuovono e questi gregari qua che si ammazzano di fatica.
Di questo uomo qua di quasi trentasei anni che scrive queste parole qua.
Di questa Nonna immortale che stasera avrebbe tenuto in mano le forbici durante tutta la partita, per toccare ferro. E che poi avrebbe accarezzato il televisore sull’intervista a Gigio Donnarumma e poi estratto un medio quando hanno inquadrato Nedved.
Di questa Nonna che stasera sarà “contenta uguale”. Ovunque sia.

E allora, per quel che mi riguarda, “questa Champions qua” è tutta per te Nonna Ivana.
E se non è la più bella di tutte, è la più bella di questa sera qua.
Ed è perfetto così.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...